Teatro dei Bambini

Teatro dei Bambini_programma

CataFiabe2016_14Sabato 3 dicembre 2016 ore 16.30
CATA-FIABE
della Compagnia Atuttotondo di Ravenna

Spettacolo per ragazzi di età prescolare e scolare (tutto il ciclo delle elementari).
Lo spettacolo è liberamente ispirato alle novelle di James Thurber (1894 – 1961).
Gli animali come specchio dell’uomo: i caratteri degli animali che si riflettono nei caratteri
dell’anima. 5 diverse storie con protagonisti 5 diversi animali, raccontate attraverso l’uso
dell’affabulazione, di pupazzi, della musica, rappresentate in 5 diverse ambientazioni grazie ad una
scenografia in continuo mutamento dal grande impatto visivo.
Durata: 50 minuti
Attore in scena: Marchi Andrea
Audio e Luci: Piero Zama
Regia: Cristian Amadori
Costumi: Serena Dosi
Scenografia in ferro: Renato Mancini
Illustrazioni su legni: Giuseppina Cortesi e Angela Zini
Grafiche: Francesca Zini

brutto anatroccoloSabato 21 Gennaio 2017 ore 16.30
IL BRUTTO ANATROCCOLO di Hans Christian Andersen
della Compagnia Teatro dell’Acquario di Cosenza

Lo spettacolo teatrale “Il brutto anatroccolo” mette in scena la famosissima favola di Andersen, rispecchiandone la struttura del racconto, ma mettendo particolarmente in evidenza i problemi che ogni individuo incontra nel difficile percorso alla ricerca della propria identità e nell’affermazione di sé stesso.
Nell’allestimento si mette in risalto il processo dell’ accettazione di sé, non solo come un fatto personale. Si pone anche l’accento sull’inadeguatezza della società di fronte tutto ciò che è “diverso”.  Gli animali da cortile disprezzano tutto ciò che non conoscono, hanno una visione ristretta della vita, mediocre e circoscritta alle loro piccole miserie “umane”, mentre gli uccelli migratori sanno volare alto e conoscono il mondo, altre lingue ed altri climi, per questo sono aperti e tolleranti.
Imparare ad accettare il diverso, in una società che è sempre più multietnica e multiculturale, è una necessità che coinvolge l’individuo prima di tutto.
Con le tecniche del teatro di figura e delle ombre ci si immerge in una atmosfera onirica, coadiuvata da musiche e canti originali.

Durata: 50 minuti
con Graziella Spadafora   e Meruska Staropoli
musiche originali  Giuseppe Gimelli e Serena Ciofi
luci e audio  Eros Leale e Giuseppe Canonaco
adattamento e regia Dora Ricca

LOCANDINA-SEMINOSabato 4 Febbraio 2017 ore 16.30
SEMINO
della Compagnia La luna nel letto di Ruvo di Puglia (BA)

Mino ha una tana in giardino. Ogni giorno Mino esce dalla tana per raccogliere foglie secche da conservare. Non si sa mai, potrebbero sempre servire! Ma un bel giorno in quel giardino a Mino capiterà di non raccogliere più soltanto foglie secche, ma anche un seme, lasciato lì, forse non per caso, da una curiosa signora, che scandirà il passaggio delle stagioni e si prenderà cura di quell’incontro. E quel seme porterà con sé altro da scoprire, osservare e raccogliere. Per dirla in breve, un’occasione.

Durata: 50 minuti

regia Michelangelo Campanale
soggetto e testi Katia Scarimbolo
con Annarita De Michele, Leonarde Lesage
voce narrante Lena Ravaioli
costumi Maria Pascale, Filomena De Leo
animazione video Ines Cattabriga
disegni, scene e luci Michelangelo Campanale
tecnico Luca (Betta) Ravaioli

 

triquaterSabato 4 Marzo 2017 ore 16.30
TRI QUATER
della Compagnia I Circondati di Senigallia

Un clarinetto e un organetto, danno vita a un concerto che fin dall’inizio non trova una posizione comoda. Due personaggi che nell’assenza di parole hanno trovato il loro linguaggio ideale. Musica, acrobalance, giocoleria, beat-box, pantomima, un vecchio baule e un secolare grammofono sono i giocattoli con cui li vedrete giocare…
La loro è un’idiozia illuminata, è un continuo degenerare e trasformarsi in qualcosa di nuovo e ancor più ridicolo, è un gioco senza sosta e senza regole che riesce a trovare la conclusione solo nei versi di una poesia.

PREMIO “LA CATENA di ZAMPANO’ 2013″ Rimini
PREMIO GIURIA MILANO CLOWN FESTIVAL 2011

Durata: 50 minuti

Di e con DIEGO CARLETTI e LUCIANO MENOTTA
Musiche originali ICIRCONDATI
Costumi ROSA GIANCAMILLI
Produzione ICIRCONDATI 2010

bambino_pinguinoSabato 8 Aprile 2017 ore 16.30
STORIA DI UN BAMBINO E DI UN PINGUINO
della Compagnia Teatro Telaio di Brescia

C’è un bambino che un giorno trova un pinguino davanti alla porta di casa. Un pinguino che sembra davvero molto molto triste. Probabilmente si è perso, e il bambino cerca di capire da dove arriva, cosa vuole: “perché è triste questo pinguino”? Il bambino decide di trovare il modo di riportarlo a casa, costruisce una barca e affronta con lui il lungo viaggio verso il Polo Sud, perc
hé, come tutti sanno, i pinguini vivono al Polo Sud. Ma se non fosse quello di tornare a casa il suo primo desiderio?
Una storia buffa per parlare di mondi sconosciuti che si incontrano, della difficoltà di comunicare e comprendere chi è altro da noi, di un oceano da solcare per far crescere in noi affetto ed amicizia. E così diventare grandi. Come nasce un dialogo? Sono così importanti le parole? Tra mille gesti che restano incompresi e piccole gag surreali, continui fraintendimenti, alcuni enormi, altri apparentemente insignificanti, tra mille avventure e tempeste, i due arriveranno alla fine del loro viaggio.  Ma un viaggio può veramente avere una fine?

Durata: 50 minuti

Regia di Angelo Facchetti
Scenografia di Francesco Levi e Angelo Facchetti
Costumi di Giovanna Allodi
Voce narrante di Daya
Illustrazione di Antongionata Ferrari


Info e prenotazioni:
DB d’Essai_Cinema e Teatro
via dei Salesiani, 4 – Lecce
tel. 0832 390557
www.dbdessai.it

Inizio spettacolo ore 16.00
Costi: 7,00 € intero, 5,00 € ridotto